“Le donne come me”: una poesia di Maram al-Masri


Le donne come me
non sanno parlare;
la parola rimane loro
di traverso in gola
come una lisca
che preferiscono inghiottire.
Le donne come me
sanno soltanto piangere
a lacrime restie
che improvvisamente
rompono e sgorgano
come una vena tagliata.
Le donne come me
sopportano gli schiaffi,
senza osare renderli.
Tremano di rabbia
e la reprimono.
Come leoni in gabbia,
le donne come me
sognano
di libertà.

Maram al-Masri

Leggi anche  “Ti amo”: la splendida poesia di Homero Aridjis