Crea sito

“Fatti magia ogni volta che ne avrai bisogno”: una poesia di Catherine Black


Non aspettare nessuno.
Incontra gente, viaggia, visita una città che ti incuriosisce, o riscopri la tua: girala a piedi, fotografala come se non l’avessi mai vista.
Non aspettare che arrivi qualcuno a salvarti. Perché potrebbe non arrivare nessuno.
Quasi mai succede. Devi salvarti tu.
Devi volerti bene.
Devi guardarti dall’esterno e domandarti “Che cosa farei io per me se fossi una persona che mi ama?”
E farlo.
Far sentire la tua voce.
Imparare a chiedere aiuto.
Imparare a dire che cosa c’è che non va.
Arrabbiarti, anche.
E soprattutto imparare ad essere stupidamente felice, senza motivo.
Sai quella felicità cretina, inossidabile, quella specie di scudo luminoso su cui tutto rimbalza che ci viene fuori quando siamo innamorati?
Ecco. Non aspettare che arrivi qualcuno a dartelo.
È tuo. Sei tu che lo crei.
Impara come.

E fatti questa magia ogni volta che ne avrai bisogno.

(Catherine Black)

Immagine: Illustrazione di Nicola Magrin

Leggi anche  "Ci sono cose che non smetterei mai di guardare": una poesia di Pedro Almodovar